Vai all'Home page Amministrazione
Mappa del sito Versione accessibile
Cerca:
Il Comune
Bandi e Concorsi
Informazioni

Validato HTML Validato CSS

Comunicati Stampa 2016
.
 
GIORNATA DELLA LEGALITA’
Si svolgerà sabato 14 Ottobre alle ore 10.00 presso l’auditorium San Nicolò di Chioggia la conferenza pubblica dedicata alla “Giornata della Legalità e di lotta alla mafia” con il tema: “I Giovani: le sentinelle della legalità”. La giornata di sensibilizzazione organizzata dal Cav. Isidoro Chieregato, vice presidente del’Ass. Assoarma Sezione di Chioggia, vedrà gli interventi dell’assessore alle politiche sociale del Comune di Chioggia Avv. Patrizia Trapella – del Dott. Calogreo Germanà – dirigente della Polizia di Stato scampato ad un agguato mafioso a Mazzara del Vallo e insignito della medaglia d’oro al valor civile, dell’ispettore Angelo Corbo agente di scorta sopravvissuto alla strage di Capaci e dell’appassionato studioso del fenomeno mafia Ludovico Tabacchi. “Nell’anniversario del 25° anno delle stragi di Capaci e Via D’Amelio, esordisce l’ass. Trapella, l’amministrazione ha accolto con entusiasmo l’invito del Cav. Chieregato di organizzare una conferenza pubblica per ricordare l’impegno contro la mafia dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Le testimonianze delle autorevoli personalità che parteciperanno, saranno preziose per conoscere il fenomeno mafia da chi le ha combattute con passione e dedizione, quasi fino a dover sacrificare la propria vita”. “La società odierna, continua la Trapella, soprattutto i giovani, devono conoscere questi gravi fatti che hanno insanguinato la nostra democrazia e hanno minato il nostro Paese. Si deve essere coscienti da dove veniamo e dove stiamo andando, consci che il sacrificio di tanti servitori dello stato non deve assolutamente passare in dimenticatoio , ma deve diventare esempio di tenacia e di legalità” “Sarà certamente una giornata non solo di ricordo, si augura la Trapella, con queste iniziative si vuole dare un messaggio di speranza e di prospettiva. Anche oggi le associazioni mafiose di ogni genere continuano ad operare, ma nello stesso tempo deve crescere nella popolazione la percezione che un’efficace lotta alla legalità deve partire dal basso e dal coinvolgimento attivo dei cittadini e da un’educazione civica basata su valori etici e morali quali il rispetto e una convivenza civile e rispettosa delle proprie capacità”. “Ringrazio l’Associazione Assoarma e le altre associazioni e gli enti che hanno conferito il patrocinio a questa iniziativa, spero proprio che diventi un appuntamento ricorrente per gli anni venturi”.
Scarica l'allegato