Vai all'Home page Amministrazione
Mappa del sito Versione accessibile
Cerca:
Il Comune
Bandi e Concorsi
Informazioni

Validato HTML Validato CSS

Leggi il comunicato
.
Leggi il comunicato
.
 
Il Sindaco Ferro, apprende dai quotidiani i commenti del Sindaco di Cona Panfilio. Commenta il Sindaco Ferro: “Ho appreso indirettamente e con stupore dai giornali degli attacchi immotivati del sindaco di Cona che evidentemente forse non è ancora conscio di essere un amministratore pubblico. Dispiace constatare tale comportamento che andrà senza motivo a compromettere i rapporti tra i due Comuni. Prima di giudicare gli altri Panfilio dovrebbe imparare a giudicare se stesso e la sua di amministrazione e di sicuro ne avrebbe di che occuparsene”. “Per esempio inizi subito a contribuire al finanziamento per il mantenimento del servizio giudice di pace a Chioggia, servizio per il quale il Comune di Cona beneficia in modo parassitario a danno del Comune di Chioggia senza contribuire in quota parte”.
Continua Ferro: “Di certo ci tengo a precisare che il tema della fusione, o meglio dell’incorporamento del Comune più piccolo Cona in quello più grande Chioggia, ci stimola molto, ma non possiamo guardare solo verso il Comune di Cona per allargare i nostri confini o aumentare il peso della popolazione di Chioggia, ci sono anche altre frazioni geograficamente più consone e interessanti e l’amministrazione di Chioggia non può accettare a scatola chiusa una proposta di tale portata e in poche settimane avviare una procedura di accorpamento senza prima fare altre valutazioni che magari sono più logiche per continuità geografica, logistica e storico-sociale.”
Risulta poi non di secondo piano l’aspetto politico che, anche se non apparentemente, traspare dalla vicenda.
Riprende Ferro: “Non credo sia casuale che tali dichiarazioni sino emerse dopo che il Sindaco di Cona si è reso conto che la situazione migranti nella ex base militare di Conetta ha preso una piega irrimediabile per la sua amministrazione. E infatti lo ha dichiarato pubblicamente ad un convegno sull’immigrazione organizzato a Cona, segno che si tratta di una via d’uscita da una situazione che il Sindaco di Cona non riesce più a gestire da tempo e che non sa come risolvere.”
Conclude Ferro: “Di tutta questa triste vicenda credo emerga come in realtà il vero incapace sia Panfilio il quale, con il miraggio di maggiori finanziamenti si è infilato da solo in un vicolo cieco dal quale non sa più come uscire. L’arroganza del sindaco Panfilio nel pretendere che un comune delle dimensioni di Chioggia e con la storia che ha alle spalle possa eseguire senza batter ciglio e immediatamente le proposte di un comune venti volte più piccolo credo si commenti da sola.
Non escludo poi che lui stesso possa pensare ad un proprio ruolo in una futura amministrazione locale dopo la fusione dei due comuni.
Panfilio non ha avuto nessun tatto politico con Chioggia, di questo ne prendo atto, e i nostri rapporti in tutti i tavoli istituzionali che ci vedo seduti accanto, saranno rivisti”.


CONA.pdf