Vai all'Home page Amministrazione
Mappa del sito Versione accessibile
Cerca:
Il Comune
Bandi e Concorsi
Informazioni

Validato HTML Validato CSS

Leggi il comunicato
.
Leggi il comunicato
.
 
Nei giorni scorsi sono apparse sulla stampa le dichiarazioni del presidente Ascot di Chioggia sulla vicenda della Tia.

In riferimento alle recenti sentenze del tribunale si precisa che, contrariamente a quanto dichiarato dal rappresentante dell’associazione, queste si riferiscono esclusivamente a tre concessionari che si erano rifiutati di pagare la Tia relativamente agli anni 2011 e 2012, sostenendo che Veritas non avesse titolo per riscuoterla.

Il Tribunale civile di Venezia, invece, è stato di parere opposto e ha stabilito la correttezza dell’operato di Veritas, condannando le tre aziende al pagamento della Tia, con interessi e spese legali.

Altro è il caso dei concessionari che hanno autonomamente deciso di non pagare la Tares e la Tari (dal 2013), sostenendo di aver affidato ad altro gestore la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti prodotti all’interno dei loro stabilimenti.

Nei confronti di questi concessionari, Veritas ha avviato le procedure per la riscossione coattiva di quanto dovuto.


print@chioggia.org_20170619_092439.pdf