Vai all'Home page Amministrazione
Mappa del sito Versione accessibile
Cerca:
Il Comune
Bandi e Concorsi
Informazioni

Validato HTML Validato CSS

Leggi il comunicato
.
Leggi il comunicato
.
 
Il risultato positivo del Referendum sulla autonomia del Veneto scuote anche Chioggia, che reclama
una gestione più vicina al territorio di importanti settori che coinvolgono la città.
“Auspico che il risultato positivo del Referendum Veneto comporti che importanti settori che riguardano anche Chioggia vengano trasferiti alle competenze regionali – commenta il Sindaco Alessandro Ferro – “mi riferisco alla gestione della Legge Speciale per Venezia che riguarda un ambito geografico che rientra per intero nel territorio regionale, oltre alla gestione della Portualità comprese le infrastrutture definite come “strategiche”, caso che ci ha coinvolto direttamente con la scandalosa autorizzazione per il deposito di Gpl nel porto di Chioggia, competenza da pochi anni tornata dalla Regione al Ministero Sviluppo Economico. Inoltre anche infrastrutture di comunicazione come la Statale Romea, potrebbero diventare di competenza regionale.”

Conclude il Sindaco: “Siamo convinti che il trasferimento di queste importanti competenze ad enti più vicini al territorio sia una scelta utile in quanto enti che essendo locali conoscono più nel dettaglio il territorio e le proprie necessità e criticità. L’unica incognita rimane il finanziamento delle materie previste dall’articolo 117 della Costituzione, speriamo che si trovi una modalità operativa che non lasci svuotate e prive di portafoglio le materie in oggetto, avendo la corte costituzionale respinto i quesiti referendari posti dalla Legge Regionale 15/2014 che riguardavano la gestione diretta dei tributi riscossi nel territorio regionale, cosa che escluderebbe il finanziamento diretto di tali materie da parte della Regione”.


2017.10.23 REFERENDUM VENETO.pdf