Vai all'Home page Amministrazione
Mappa del sito Versione accessibile
Cerca:
Il Comune
Bandi e Concorsi
Informazioni

Validato HTML Validato CSS

Leggi il comunicato
.
Leggi il comunicato
.
 
Incontro odierno positivo tra l’amministrazione comunale di Chioggia con il Sindaco Alessandro Ferro e l’Autorità Portuale di Venezia ovvero il presidente Pino Musolino. Si sono toccati importanti argomenti relativamente al futuro del porto di Chioggia.
“Il futuro di Aspo è ancora incerto, il governo non ha ancora chiarito definitivamente le competenze o la permanenza dell’ente, auspichiamo che lo faccia a breve. Infatti l’attuale situazione di incertezza non giova a nessuno perché blocca le iniziative dei vari soggetti competenti” - commenta il sindaco Ferro - “ Abbiamo chiesto interesse per adeguare le infrastrutture del nostro porto perché può essere strategicamente visto, dato anche il collegamento fluviale che lo caratterizza, come un supporto logistico e non un potenziale concorrente di Venezia, sotto tutti gli aspetti. Inoltre abbiamo discusso del futuro sito del nuovo mercato ittico, argomento annoso che, oltre che con la città, vorremmo concordare con l’autorità portuale e che auspichiamo verrà definito a brevissimo per avviare al più presto le procedure di spostamento. Molto apprezzato il reimpiego, grazie all’Autorità portuale, nel porto di Venezia di oltre trenta lavoratori del porto di Chioggia precedentemente disoccupati. L’incontro odierno ha riconfermato la piena disponibilità dell’AP a collaborare con il Comune.”
Conclude il Sindaco Ferro : “Lo sviluppo del Porto potrebbe dare uno spunto importantissimo per il Commercio all’interno dell’area portuale, sia nel traffico marittimo che fluviale. Mentre la crocieristica sarebbe l’introduzione di un nuovo tipo di turismo che aiuterebbe anche le piccole attività commerciali correlate. Si tratta di potenzialità inespresse che dobbiamo cercare di sviluppare in coordinamento con Venezia. L’AP si è resa disponibile a collaborare per incrementare il numero di navi da crociera annue a breve termine, non possiamo che accogliere positivamente la loro disponibilità con un occhio proiettato per progettualità più a lungo termine per una sinergia tra crocieristica e mercato ittico.”


PORTO.pdf