Contrassegno Invalidi

Descrizione 

E’ un permesso di libera circolazione e sosta rilasciato dal Comune, valido su tutto il territorio nazionale e dell’Unione Europea.
Il contrassegno è personale e non cedibile, non è vincolato ad uno specifico veicolo e viene rilasciato indipendentemente dal possesso della patente di guida.
Deve essere utilizzato dalla persona intestataria, sia essa conducente o passeggero.
Deve essere esposto, esclusivamente in originale, sulla parte anteriore del veicolo. Si espone la parte anteriore del contrassegno (dove sono riportati i dati dell’autorizzazione), mentre i dati che identificano il titolare, riportati sul retro, devono essere esibiti solo in caso di controlli.

Cosa consente

Il contrassegno consente:
il libero transito

  • nelle zone a traffico limitato;
  • nelle aree pedonali;
  • nelle corsie e nelle vie preferenziali;

la sosta gratuita

  • negli spazi riservati alle persone disabili, delimitati con le strisce gialle ed il simbolo dell'accessibilità, compresi quelli collocati nelle aree di parcheggio custodite;
  • nelle zone di divieto o limitazione di sosta, purché ciò non costituisca intralcio alla circolazione, e comunque mai quando è esposto il pannello integrativo di zona con rimozione dei veicoli.

ATTENZIONE !!!

Il contrassegno di libera circolazione e sosta può essere utilizzato, per circolare nelle zone a traffico limitato o per parcheggiare negli spazi riservati, solo quando l'auto è al servizio del soggetto intestatario del contrassegno (ad esempio la persona è sull'auto).
Qualora sia rilevato l'utilizzo improprio, oltre alla sanzione per la contravvenzione effettuata e le conseguenze penali derivanti, è previsto l'immediato ritiro del contrassegno.

In caso di decesso del soggetto intestatario il contrassegno deve essere immediatamente riconsegnato al Servizio Sociale

Chi può richiederlo?

Il contrassegno può essere richiesto da persone con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta e i non vedenti.. Può essere rilasciato anche a tempo determinato a persone temporaneamente invalide in conseguenza di un infortunio (ad es. a seguito di un incidente).
Questi requisiti possono essere certificati in uno dei seguenti modi:

  1. Copia del Verbale della Commissione medica integrata INPS per l’accertamento della disabilità, invalidità civile o cecità civile riportante una delle seguenti diciture:
    • minore con impossibilità a deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore (soggetti di età inferiore a 18 anni);
    • invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con impossibilità a deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore (soggetti di età compresa tra i 18 e i 65 anni);
    • invalido ultrasessantacinquenne con impossibilità a deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore;
    • cieco assoluto;
    • cieco con residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi con eventuale correzione;
    • è invalido con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetto da pluriamputazioni (al punto “requisiti di cui all’art. 4 del D.L. n. 5/2012”)
    • è invalido con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (al punto “requisiti di cui all’art. 4 del D.L. n. 5/2012”)
  2.  Copia del Verbale di Legge 104/92 attestante una condizione di handicap grave ai sensi dell’art. 3, comma 3, riportante una delle seguenti diciture:
    • grave limitazione della capacità di deambulazine e/o capacità motorie impedite;
    • ridotte o impedite capacità motorie/deambulatorie/pluriamputazioni/psichico o mentale al punto “La commissione segnala che l’interessato è portatore di:….”
    • è invalido con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetto da pluriamputazioni (al punto “requisiti di cui all’art. 4 del D.L. n. 5/2012”)
    • è invalido con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (al punto “requisiti di cui all’art. 4 del D.L. n. 5/2012”)
N.B.: La documentazione di cui ai punti 1. e 2. deve essere redatta in data non anteriore ai 5 anni e dovrà essere accompagnata da una dichiarazione sostitutiva del richiedente che confermi che quanto ivi attestato non è stato né revocato, sospeso o modificato.
Se l’interessato non ha le certificazioni di cui ai precedenti punti 1. e 2. allora dovrà farsi rilasciare la:
  1. Certificazione medica rilasciata dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP) dell’ULSS.
    Per ottenere questo certificato l’interessato deve:
    a) prendere appuntamento al CUP presso l’Ospedale di Chioggia per prenotare la visita medica. La visita viene effettuata in esenzione di ticket.
    b) Presentarsi, con ogni documentazione specialistica relativa alla propria disabilità, nel giorno fissato per la visita presso la sede del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’ULSS, che si trova a Borgo San Giovanni ex ANFASS (tel 041.5572106 – 041.5572104).
Le visite vengono svolte nei giorni di mercoledì e venerdì, dalle ore 10:00 alle ore 11:00.
LA PRESENZA DELL’INTERESSATO E’ OBBLIGATORIA.

Validità del contrassegno

La validità del contrassegno dipende dalle condizioni del soggetto a cui è rilasciato.
Soggetti con difficoltà di deambulazione permanente

  • validità : 5 anni
  • rinnovo : alla scadenza dei 5 anni si deve ripresentare domanda ai Servizi Sociali, allegando il vecchio contrassegno e un certificato medico rilasciato dal proprio medico di base che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio.

Soggetti con difficoltà deambulatorie temporanee (es. incidente)

  • validità : determinata dal medico SISP rispetto alla previsione di recupero delle capacità motorie della persona sottoposta a visita (ad es. 3 mesi, 1 anno, etc.)
  • rinnovo : stessa procedura seguita per la prima richiesta (prima visita medica al Servizio Igiene Pubblica e poi domanda ai Servizi Social).

Settore Affari generali e istituzionali

Servizi sociali

E-mail: servizi.sociali@chioggia.org
Tel: 041 5534007 - 041 5534016
Fax: 041 5534018

Insieme alla domanda si dovrà allegare:

  • a) una delle certificazioni mediche prima elencate attestante la capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (cioè: Verbali delle Commissioni mediche integrate INPS; oppure Verbale di Legge 104/92; oppure Certificazione medica del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’ULSS );
  • b) una foto formato tessera recente;
  • c) fotocopia di un documento d’identità del richiedente in corso di vaidità.

Il contrassegno viene rilasciato IMMEDIATAMENTE al momento della presentazione della domanda.

Modulistica

Data ultima modifica: 12-06-2018
Approfondimenti
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto