LUG202021
 20 luglio 2021

Acqua alta eccezionale e mareggiate novembre 2019: modalità per il riconoscimento dei contributi e alcuni chiarimenti ai fini della compilazione della domanda

Con Ordinanza n. 01 del 12 Luglio 2021 ad oggetto O.C.D.P.C. n. 622/2019 – "Interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che nel mese di novembre 2019 hanno colpito i territori delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto". - Interventi di primo sostegno, impegno risorse finanziarie, attribuzione di funzioni ai Soggetti Attuatori, approvazione modulistica per attività istruttoria, assegnazione e liquidazione delle risorse, il Commissario Delegato per la Regione Veneto ha disposto le modalità per il riconoscimento dei contributi per il primo sostegno ai nuclei familiari ed alle attività economiche interessate dall’evento meteorologico eccezionale occorso nel novembre 2019.

La medesima Ordinanza approva gli importi massimi concedibili da assegnare, previa istruttoria da parte del Comune di Chioggia, nella misura di € 5.000,00 ai nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa sia stata compromessa dall’evento, nella misura di € 20.000,00 per le attività economiche-produttive.

Al presente comunicato seguirà comunicazione personale all’indirizzo di residenza degli interessati o mediante posta elettronica certificata qualora precedentemente comunicata all’Amministrazione Comunale.

Attenzione: Nel termine di 20 (venti) giorni dal ricevimento della comunicazione di avvio del procedimento istruttorio dovranno essere presentate le istanze di erogazione del contributo all’Ufficio Protocollo del Comune di Chioggia, esclusivamente mediante consegna a mani o a mezzo posta elettronica certificata (no posta elettronica ordinaria o altre modalità) all’indirizzo chioggia@pec.chioggia.org, unitamente alla documentazione richiesta nel modulo di cui all’Allegato F (modulo richiesta di erogazione contributo).

Si comunica che l’Ufficio Protocollo riceve solo su appuntamento: inviare un’email all’indirizzo protocollo@chioggia.org oppure chiamare uno dei seguenti recapiti telefonici: 0415534916 o 0415534865 oppure inviando un fax al numero 0415534848. Dal 21 giugno al 13 settembre l’Ufficio Protocollo Urp riceverà dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.00.

Il responsabile dell'istruttoria è il Vice Commissario di Polizia Locale Dott. Luca Barbaro (indirizzo di posta elettronica ordinaria luca.barbaro@chioggia.org).

Si invita la cittadinanza a prendere visione e ad attenersi scrupolosamente a quanto disposto negli allegati al presente comunicato.

********************************
Aggiornamento del 10.08.2021: Alcuni chiarimenti ai fini della compilazione della domanda

In relazione all’Ordinanza del Commissario Delegato n. 01 del 12 luglio 2021 (tra gli allegati di seguito), ed a seguito di chiarimenti formulati dalla Regione Veneto, si forniscono alcuni chiarimenti ai fini della compilazione della domanda e del prosieguo della procedura di ammissione ai contributi determinati dalla Regione Veneto, previa verifica istruttoria da parte dell’Amministrazione Comunale.

RICHIESTA DI PROROGA
Da presentarsi nel termine di 20 giorni dal ricevimento della comunicazione di avvio del procedimento (già trasmessa agli interessati mediante consegna a mani o all’indirizzo pec eventualmente comunicato) con apposita richiesta inviata all’indirizzo chioggia@pec.chioggia.org (riceve anche mail ordinarie), con indicazione:
- Del termine che si intende richiedere (fino ad un massimo di 60 giorni);
- Delle ragioni a motivo della richiesta (ad es. produrre la documentazione necessaria, etc.).
Entro il termine concesso, deve essere presentata la domanda, unitamente alla documentazione necessaria ed indicata a pag. 2 del modulo di istanza.

RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE SPESE SOSTENUTE
Le sole attività economiche e produttive devono produrre una relazione descrittiva degli interventi eseguiti a seguito e per effetto dell’evento calamitoso, delle spese sostenute – comprovate da idonea documentazione – e della necessità ai fini della prosecuzione o ripresa dell’attività economica.

INTERVENTI DI RIPRISTINO AMMISSIBILI
Si veda a tal proposito l’Ordinanza commissariale n. 01 del 12 luglio 2021, in particolare l’art. 7 comma 1 lett. a) per i privati e l’art. 7 comma 1 lett. b) per le attività economiche e produttive.

ABITAZIONE PRINCIPALE
Per abitazione principale, stabile e continuativa si considera l’abitazione in cui, al momento dell’evento calamitoso, il richiedente aveva la residenza anagrafica.
Nell’ambito della presente procedura non sono considerate le pertinenze, anche dell’abitazione principale.

SPESE SOSTENUTE
L’ammissione al contributo è subordinata alla presentazione di idonea documentazione comprovante la spesa sostenuta per effettuare gli interventi di ripristino o riparazione consentiti. In tal senso sono idonei gli originali delle fatture, delle ricevute di pagamento o bonifici, degli scontrini fiscali parlanti e le copie delle fatture elettroniche da cui sia desumibile l’avvenuto pagamento.
Le spese effettuate devono essere sostenute per l’intero ammontare al momento della presentazione della domanda di erogazione del contributo.

**************
Allegati:
- Lettera Commissario ai Comuni
- Ordinanza Commissario Delegato n. 1 del 12.07.2021
- Allegato F (modulo richiesta di erogazione contributo)

1234 ... >>>

torna all'inizio del contenuto