Comunicato

MAG222019
 22 maggio 2019

Report progetto "ecoattivi"

REPORT PROGETTO “ECOATTIVI”

Chioggia, 22.05.2019 – Sono 712 i cittadini che dal 1° febbraio 2019, data dell'avvio del progetto in città, hanno scaricato sul proprio cellulare la app Ecoattivi: 416 i coupon consegnati dall’ecocentro (200 punti ad ogni conferimento); 336 i cittadini premiati, con 1.200 punti ciascuno, per il compostaggio domestico; 262 i segnalibri assegnati dalla biblioteca (100 punti ad ogni prestito); circa 1000 le bottiglie di plastica portate all’ecocompattatore (10 punti a bottiglia); 5 le autocertificazioni arrivate all'Ufficio Ambiente del Comune per l'utilizzo di auto a gpl, metano o ibride; 4 per donazioni sangue; 3 autocertificazioni per il possesso di un impianto fotovoltaico/solare termico. Sono stati premiati con 600 punti ciascuno i 40 cittadini partecipanti alle manifestazioni di raccolta plastica del 31 marzo, del 14 aprile e del 11 maggio (la prossima iniziativa patrocinata dal Comune è domenica 26 maggio a Brondolo); premiati con 400 punti invece i partecipanti al gruppo di controllo del vicinato di Ca’ Lino (e a breve verranno accreditati gli ecopunti anche al gruppo di Sant’Anna di Chioggia).

Il “Progetto Ecoattivi” ha lo scopo di premiare i comportamenti positivi dei cittadini clodiensi sostenendo, al contempo, il commercio locale, grazie all’accreditamento di un numero di punti “Ecopunti” proporzionale ai comportamenti virtuosi adottati. L'iniziativa del Comune di Chioggia è in collaborazione con Veritas, Confcommercio e Associazione Artigiani Confartigianato.

Come funziona: matura punti - trasformali in ecosconti - usa gli ecosconti.

Scaricando e registrandosi all'applicazione dedicata (Ecoattivi), si controllano direttamente sullo smartphone gli esercizi commerciali aderenti ed anche il saldo degli “ecopunti” raccolti, che il cittadino dovrà poi far trasformare in “ecosconti” spendibili nei negozi.

Gli “ecopunti” si possono accumulare in tre diversi ambiti ovvero: ambientale (raccolta differenziata, compostaggio domestico, mobilità sostenibile, utilizzo pannolini lavabili, etc.); sociale (attività di volontariato patrocinate dal Comune, etc.) e culturale (prestiti in biblioteca, etc.). I punti vengono registrati tramite: lo smartpone (lettura QR Code); con lettura del codice fiscale (per esempio all'ecocompattatore) oppure vengono accreditati dal Comune tramite la presentazione di un'autocertificazione (scaricabile dal portale web comunale). Per le associazioni, le iniziative ecologiche, il compostaggio domestico e il gruppo di controllo del vicinato, saranno i rispettivi responsabili degli enti a raccogliere e comunicare all'Ufficio Ambiente del Comune il codice fiscale dei volontari/cittadini che hanno aderito alla buona pratica.

Ogni 200 punti accumulati il cittadino ha diritto ad un “ecosconto” del valore di 1 euro, da utilizzare presso i negozi attivi aderenti al circuito. Il tetto massimo è di 5.000 ecopunti all'anno per abitante.
Per trasformare gli “ecopunti” in “ecosconti” sono attivi tre Ecopoint: uno alla Biblioteca Civica in Campo Marconi 108 (dal lun. al ven. 9-11 e 13.30-14.30), uno presso Artigiana Premiazioni in Calle Duomo 4 (lun dalle 15.45-9.30, dal mar al ven 9-12.30 e 15.45-19.30, sabato 9-12.30) e uno presso il negozio Outlettiamo in viale Stazione 2/1 (dal lun. al sab. 9.30-12.30 e 16-19.30).
«Ricordo a tutti i cittadini di scaricare l'app di Ecoattivi – commenta l'Assessore alle Partecipate – e di mettere in azione tutte quelle buone pratiche per rendere migliore la nostra città».

Per informazioni sul progetto è visitabile il sito web: chioggia.ecoattivi.it

<<< ... 100101102103 ... >>>
torna all'inizio del contenuto