Comunicato

FEB142023
 14 febbraio 2023

Granchio Blu, al via un progetto di ricerca

Un monitoraggio della distribuzione e abbondanza della specie alloctona Callinectes sapidus (Granchio blu) in laguna di Chioggia, con i relativi impatti sulla pesca tradizionale e le eventuali indicazioni gestionali, anche ai fini della commercializzazione. E’ quello che partirà verso la fine di marzo e che per un anno circa terrà impegnate Fondazione della Pesca, Regione del Veneto e Università degli Studi di Venezia, i tre enti promotori. “Come presidente della Fondazione della Pesca, in accordo con il Consiglio dell’Ente, abbiamo finanziato questo importante progetto che riguarda il Granchio Blu - ha detto il Sindaco di Chioggia, Mauro Armelao - una specie che può essere un pericolo ma anche una risorsa. Lo studio andrà a capire come si comporta questo granchio per definirne poi la gestione: da un lato sappiamo che si tratta di una specie che può essere pericolosa per l’ecosistema del nostro mare, dall’altro abbiamo visto che compare già nei menu dei grandi chef e quindi può essere una risorsa per il comparto della pesca”. Una questione non più procrastinabile quella del Granchio Blu, specie aliena che, a detta di molti pescatori locali, si sta riproducendo velocemente con il rischio di prevalere su alcune specie locali causandone l’estinzione, oltre che costituire un potenziale danno per gli strumenti di pesca, rendendo nel contempo più laboriosa la cernita del pescato. Al Prof. Piero Franzoi del Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica dell’Università di Venezia è affidato il compito di studiare il Granchio Blu nella laguna di Chioggia, coinvolgendo, tramite le cooperative locali, alcuni pescatori chioggiotti. Lo studioso uscirà in laguna a bordo di imbarcazioni messe a disposizione da alcuni pescatori e, grazie al loro fattivo contributo, catturerà alcuni esemplari di Granchio Blu da sottoporre ad accurate ricerche. L’obiettivo è quello di monitorare questa specie invasiva presente nella nostra laguna, studiarne la distribuzione, la struttura di popolazione e le abbondanze. I dati raccolti verranno utilizzati per valutare i potenziali impatti sul settore della pesca lagunare, compresa la possibilità di mettere in campo nuove tipologie di reti dato che questa specie provoca danni a quelle comunemente utilizzate dai pescatori. Nota positiva: il Granchio Blu viene già sfruttato commercialmente in alcune zone del Paese e questo può rappresentare sicuramente un’opportunità oltre che un mezzo per contrastane la riproduzione incontrollata. Molti chef lo hanno proposto come piatto gourmet nei menu per le recenti feste natalizie ed è già corsa all’assaggio tra gli amanti della buona cucina. Il costo complessivo del progetto è di € 40.000,00. La spesa sarà cofinanziata in parti eguali da Fondazione della Pesca e Regione del Veneto.

<<< ... 201202203204 ... >>>
Eventi in programma Giugno 2024
L M M G V S D
     0102
03040506070809
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Bottoni per il cambio del mese
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto