Comunicato

GEN292019
 29 gennaio 2019

Deposito Gpl. Nuovo tavolo Tecnico al Ministero dello Sviluppo Economico

DEPOSITO GPL. TAVOLO TECNICO AL MISE

Chioggia, 29.01.2019 – Si è svolto oggi pomeriggio al Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) un incontro sul tema del deposito di GPL localizzato in Val da Rio a Chioggia. Erano presenti il Sindaco di Chioggia Alessandro Ferro e il Vicesindaco Marco Veronese, il Capo Cabinetto del MISE dott.ssa Elena Lorenzini, il funzionario dott. Francesco Vanin, il Capo Gabinetto dr.ssa Tiziana Coccoluto del MIBAC, la dr.ssa Ilaria Ricci Picciloni del Ministero Infrastrutture e trasporti, la società Costa Bioenergie e il Presidente del Comitato cittadino No GPL Roberto Rossi.

«Abbiamo riscontrato la volontà e la disponibilità dei Ministeri di trovare una definizione della vicenda – ha commentato il Sindaco di Chioggia Alessandro Ferro –. All'incontro si è ripercorso l'iter autorizzativo del deposito, con tutte le sue criticità. L'Amministrazione Comunale sta facendo di tutto e di più perché sia messa in discussione l'entrata in funzione del deposito in Val da Rio e per questo stiamo lavorando con le massime istituzioni governative. Mi attendo dai Ministeri, che sono aperti per un ulteriore tavolo tecnico tra le parti, un passo concreto in questa direzione».

«Titolarità dei terreni, mancato parere della Commissione di Salvaguardia di Venezia e soprattutto mancata variante al Piano Regolatore Portuale – aggiunge il Vicesindaco e Assessore all'Ambiente Marco Veronese – sono stati i tre temi trattati e presentati nella relazione dell'Amministrazione Comunale. Si è sottolineato inoltre che ad oggi le navi gasiere non possono entrare nel porto di Chioggia e che siamo preoccupati per la sicurezza dei cittadini, che abitano a poche centinaia di metri dal deposito. I Ministeri valuteranno queste criticità e ci aspettiamo una risposta».

<<< ... 104105106107 ... >>>
torna all'inizio del contenuto