Comunicato

AGO162019
 16 agosto 2019

Chioggia apre ai risciò turistici "per diversificare l'offerta e incentivare la mobilità alternativa"

CHIOGGIA APRE AI RISCIÒ TURISTICI: «PER DIVERSIFICARE L'OFFERTA E INCENTIVARE LA MOBILITÀ ALTERNATIVA»

Chioggia, 16.08.2019 – A Chioggia arrivano i risciò turistici. Nei prossimi mesi anche a Chioggia, come in decine di altre città italiane come Milano, Torino e Parma, i turisti potranno essere accompagnati con questi curiosi veicoli alla visita della città. Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato la delibera che costituisce un atto di indirizzo per la definizione del bando volto a individuare soggetti idonei a svolgere servizio di risciò, con mezzi elettrici a pedalata assistita, per il centro di Chioggia, con la possibilità di poter trasportare due o tre persone.

«Queste “carrozze moderne” a tre ruote sono una risposta perfetta non solo per muoversi in centro lungo i percorsi preferiti dai visitatori, ma anche per valorizzare il territorio e i suoi monumenti, migliorare e diversificare l’offerta turistica e incentivare la mobilità alternativa e sostenibile. Sperimentiamo questa nuova attività – commenta il sindaco Alessandro Ferro – che propone al turista, ma perché no, anche ai cittadini che hanno voglia di conoscere meglio la città in cui vivono, un modo “slow”, eco-sostenibile e anche simpatico per apprezzare le tante bellezze e peculiarità di Chioggia».

A seguito dell'approvazione del “regolamento per il servizio di trasporto di persone di tipo turistico-ricreativo effettuato con velocipedi” che avverrà a breve da parte del Consiglio comunale, verrà indetto un bando per il rilascio dell'autorizzazione, dedicato a titolari di impresa artigiana (iscritti all’albo) e imprenditori privati, siano essi persone fisiche o giuridiche. Il servizio con velocipedi comprenderà in totale 25 unità, numero modificabile dopo i primi tre anni sulla base dell’effettiva domanda/offerta cittadina. I risciò, che dovranno essere in possesso di una dichiarazione di conformità del costruttore a rispetto dei dispositivi di equipaggiamento previsti dall'articolo 68 del Codice della Strada, dovranno inoltre essere dotati di carrozzeria e copertura gialla o bianca, con lo stemma comunale e la dicitura “Città di Chioggia”.

Questo servizio di trasporto di tipo turistico-ricreativo di velocipedi a tre ruote, che non sarà né sostitutivo né integrativo ai bus di linea e dei taxi, è autorizzato per la zona del centro storico di Chioggia e le frazioni di Sottomarina, Borgo San Giovanni e Brondolo. È fatto esplicito divieto di percorrere o attraversare la Strada Statale Romea.

Requisiti indispensabili per guidare i risciò. Il regolamento proposto dalla Giunta stabilisce alcuni requisiti per garantire professionalità degli operatori e sicurezza nello svolgimento del servizio. In particolare, a chi sarà chiamato ad accompagnare i turisti spingendo sui pedali verrà richiesta un’età di almeno 21 anni, il possesso della patente di guida in corso di validità oltre che una specifica certificazione medica attestante, tra l’altro, “l’idoneità a svolgere attività di particolare ed elevato impegno cardiovascolare”. Oltre agli obblighi professionali ed etici, il conduttore del veicolo dovrà indossare un abbigliamento consono recante il logo del Comune di Chioggia e la dicitura: “NTR= Servizio di Noleggio Turistico-Ricreativo”.

<<< ... 61626364 ... >>>
torna all'inizio del contenuto