Comunicato in archivio

GEN172019
 17 gennaio 2019

Mense scolastiche. Aggiornamento situazione controlli

MENSE SCOLASTICHE. «FACCIAMO CHIAREZZA»

Chioggia, 17.01.2019 – Alla data odierna l'Amministrazione Comunale, formalizzata immediatamente la contestazione e la richiesta di chiarimenti alla ditta Gemeaz Elior Spa in merito a quanto accaduto ed emerso dai media al centro cottura di Sottomarina, sta attendendo di ricevere le controdeduzioni scritte da parte della stessa ditta (nel termine di rito di 15 giorni) sulla base delle quali adottare i conseguenti provvedimenti, nonché la documentazione e i chiarimenti da parte dei Carabinieri che hanno eseguito le operazioni di verifica.

Il primo rapporto in merito all'accaduto è stato intrattenuto con l'Aulss 3 presente alle operazioni condotte dai Carabinieri, che ha rassicurato l'Amministrazione in merito al fatto che non è stata rilevata anomalia nel ciclo produttivo relativo al confezionamento dei pasti. Corre l'obbligo di precisare che i Carabinieri hanno passato in rassegna la documentazione relativa alle derrate utilizzate per il confezionamento dei pasti rispetto agli stessi pasti prodotti ed è stata riscontrata la conformità dei dati a convalida che la merce scaduta non è mai entrata nel ciclo produttivo.

In data 10 gennaio 2019 si è svolta regolarmente la riunione della Commissione Mensa, convocata prima delle festività natalizie e che, come da prassi, è stata partecipata da: referenti delle scuole del territorio (docenti, genitori e anche alcuni rappresentanti dei dirigenti scolastici) e da rappresentanti dell'Amministrazione. Nell'occasione è stata chiesta la partecipazione anche dei rappresentanti della ditta Gemeaz Elior Spa per esporre sui fatti accaduti e per rispondere alle domande dei componenti della Commissione, oltre che di altri genitori interessati che hanno chiesto specificatamente di poter essere presenti. Nessuna anomalia o intenzionale interferenza nel garantire la partecipazione dei genitori interessati alla questione, tant'è che è stato avviato un rapporto di collaborazione in rete tra Amministrazione e genitori, finalizzato a controllare quotidianamente e minuziosamente il servizio, in tutti i suoi aspetti.

«Facciamo chiarezza. La relazione e le comunicazioni con i genitori sono continue – spiega il Sindaco Alessandro Ferro –. e l'Amministrazione Comunale si riserva una decisione in merito all'eventuale prosecuzione del rapporto contrattuale con la ditta di concerto con i genitori stessi, solo quando si otterranno risposte alla documentazione richiesta alla ditta e ai Carabinieri. Verificata la documentazione, partirà il procedimento sanzionatorio nel rispetto del contratto. Attualmente si sta predisponendo un protocollo d'intesa costituente un'appendice al contratto in essere, che sancisca l'obbligatorietà di alcune buone pratiche a garanzia della qualità del servizio, come l'analisi microbiologhe da parte di ditta accreditata della Regione Veneto su tutti i refettori e il centro cottura, l'inserimento di prodotti a chilometro zero e il rafforzamento delle sanzioni previste per l'inosservanza delle clausole contrattuali, giacché l'Amministrazione non è disponibile a tollerare nessun'altra inadempienza, che possa ulteriormente pregiudicare la fiducia della stessa oltre che delle famiglie nei confronti del servizio».

Nel frattempo in questi giorni il Settore Pubblica Istruzione sta ricevendo i report dei genitori, che non hanno evidenziato problemi rilevanti. La qualità e la freschezza del cibo si attesta come buona, solo una segnalazione per poco sale in un minestrone. Tutti gli alunni stanno mangiando in mensa, molti sono assenti da scuola a causa di raffreddamenti e influenze di stagione.

L'idea di consumare il panino in alternativa al pranzo, in segno di protesta, non ha mai avuto seguito oltre al primo giorno dalla conoscenza dei fatti contestati ed apparsi nella stampa, avendo lasciato spazio a forme di collaborazione e controllo costruttive finalizzate ad accertare il buon andamento del servizio e l'innalzamento dei relativi standard qualitativi.

L'Amministrazione Comunale accoglierà la proposta di un gruppo di genitori di programmare incontri di educazione alimentare con esperti in materia, anche in funzione della costruzione dei menu oggetto del prossimo appalto, che saranno poi vagliati e autorizzati dai competenti uffici dell'Aulss locale.

Una Commissione Consiliare sulla gestione della mensa scolastica è convocata per martedì 22 gennaio alle ore 16.30 in sala Consiliare del Comune di Chioggia.

<<< ... 196197198199 ... >>>

Data ultima modifica: 10-10-2018
torna all'inizio del contenuto