Comunicato in archivio

AGO022019
 02 agosto 2019

Case demaniali Riva Lusenzo. La vicenza all'attenzione di Camera e Senato

CASE DEMANIALI RIVA LUSENZO. LA VICENDA ALL'ATTENZIONE DI CAMERA E SENATO

Chioggia, 02.08.2019 – Lo scorso mercoledì a Roma, in un incontro a margine della IX Commissione trasporti alla Camera dei deputati, il sindaco di Chioggia Alessandro Ferro, il vicesindaco Marco Veronese e il presidente del Consiglio Endri Bullo hanno incontrato il Vice Ministro dell'Economia e delle finanze Laura Castelli e il Sottosegretario allo sviluppo economico Andrea Cioffi in merito all'annosa vicenda delle case di riva Lusenzo a Sottomarina.

«Non c'è più tempo, le duecento famiglie di riva Lusenzo non possono più aspettare - commenta il sindaco Alessandro Ferro - mercoledì a Roma abbiamo ricordato ai rappresentanti del Ministero dello Sviluppo economico, che le cartelle dell'Agenzia delle Entrate stanno arrivando inesorabili ai cittadini, imponendo loro di pagare somme ingenti per terreni e case popolari su cui negli anni sono state versate, regolarmente, le tasse dovute. Ci è stato confermato che in Senato la proposta di legge è stata incardinata alla VI Commissione Finanze e tesoro e attende una data per la discussione. Alla Camera, invece, il medesimo testo sta seguendo un iter parallelo. Portando le istanze della città, senza colore politico, chiediamo che il procedimento sia veloce, che le cartelle vengano bloccate e che l'intera vicenda possa risolta al più presto».

«L'ultimo consiglio comunale, con un ordine del giorno votato all'unanimità, ha impegnato l’amministrazione comunale a coinvolgere Governo e Parlamento per una veloce soluzione – aggiunge il vicesindaco Marco Veronese –. Mercoledì abbiamo avuto questo incontro a margine della Commissione trasporti, in cui ho consegnato al viceministro Castelli anche due cartelle di pagamento arrivate ad un residente di Riva Lusenzo; mentre, per le vie formali, ieri abbiamo inviato una lettera ai due vicepremier Di Maio e Salvini, a viceministri e sottosegretari del Ministero dell'Economia e delle finanze ripercorrendo nei dettagli la controversia demaniale e chiedendo un incontro urgente per un tavolo di lavoro congiunto, affinché si esca al più presto con un provvedimento utile per risolvere una questione che si trascina dagli anni '20 del secolo scorso».

<<< ... 68697071 ... >>>

Data ultima modifica: 10-10-2018
torna all'inizio del contenuto